Museo del Marchio Italiano Logo
 
 
 

Massimo Vignelli - Marchi

 
Massimo Vignelli
Massimo Vignelli marchio Cinzano
Massimo Vignelli marchio Ciga Hotels
Massimo Vignelli marchio Lancia
Massimo Vignelli marchio Fratelli Rossetti
Massimo Vignelli marchio Poltrona Frau
Massimo Vignelli marchio tg2
Massimo Vignelli marchio tg2
Massimo Vignelli marchio Benetton
Massimo Vignelli marchio Sisley
Massimo Vignelli marchio Ducati
Massimo Vignelli marchio Comune Salerno

Massimo Vignelli - Biografia

Nel corso della sua lunga carriera Massimo Vignelli si è occupato di svariati rami del design; la sua produzione spazia dal graphic design al prodotto fino alla progettazione di mostre. A partire dagli anni Sessanta è stato uno dei principali artefici del rinnovamento della grafica internazionale, principalmente attraverso la diffusione della metodologia modernista con Unimark International. Ha studiato architettura al Politecnico di Milano e all'Università IUAV di Venezia; inizia ad occuparsi della progettazione grafica di giornali, libri e packaging, allontanandosi dall'architettura per avvicinarsi sempre di più al design. Alla fine del 1964 si trasferisce definitivamente negli Stati Uniti; in questo periodo inizia a prendere forma l'idea di uno studio internazionale, idea che diverrà realtà sotto il nome di Unimark International. Guida la realizzazione di diversi progetti, fra cui i progetti di identità visiva per American Airlines, Ford e la celebre segnaletica per la metropolitana di New York City. Vignelli lascerà Unimark e nel 1971, assieme alla moglie Lella, fonda a New York la Vignelli Associates. Da allora Vignelli ha lavorato ad una grande quantità di progetti per importanti industrie statunitensi (Knoll e IBM) ed europee (Benetton, Ducati, Poltrona Frau, Artemide). È stato presidente dell'AGI (Alliance Graphique Internationale), presidente dell'AIGA (American Institute of Graphic Art), vicepresidente dell'Architectural League di New York, membro dell'IDSA (Industrial Designers Society of America).