Museo del Marchio Italiano Logo
 
 
 

Il marchio Perfetti

 
Perfetti
Perfetti - Figurina calciatori
Perfetti - Listino prezzi
Perfetti - Manifesto pubblicitario
marchio Perfetti
Perfetti - Incarto
Perfetti - Manifesto Golia
Perfetti
Perfetti - Pagina pubblicitaria
Perfetti
Perfetti - Pagina pubblicitaria
Perfetti
Perfetti
Perfetti

La storia del marchio Perfetti

Azienda leader in Italia nel settore del chewing-gum e dominante nelle caramelle in stick. Le radici storiche risalgono al 1946, anno in cui i fratelli Ambrogio ed Egidio Perfetti fondarono a Lainate (Milano) il “Dolcificio Lombardo”. All’epoca fu deciso di lanciare un tipo di prodotto già conosciuto e mitizzato ma del tutto assente sul mercato italiano: il chewing-gum. Nacque “Brooklyn, la gomma del ponte“ che diventò subito per gli italiani sinonimo di gomma americana. L’attuale posizione di leadership è da attribuirsi in gran parte alla provvidenziale acquisizione nel 1986 dell’azienda “Davide Caremoli”; quest’ultima fu fondata nel 1913 a Milano. Nel 1932, acquisito il necessario ‘know how’ nel settore dei pastigliaggi balsamici, Caremoli lanciò un nuovo prodotto destinato letteralmente a fare la storia della caramella in Italia: nacque “Golia”, la caramellina morbida a base di liquirizia e di rinfrescanti. All’inizio degli anni Cinquanta, grazie al prezzo fisso di una lira, venne utilizzata dai commercianti come resto provocando una vera e propria esplosione delle vendite. Negli anni Sessanta il primo marchio presentava la dicitura “Dolcificio lombardo” ed il nome Perfetti, tutto minuscolo e con la caratteristica lettera “F” che usciva, con il tratto curvo, al di fuori del rettangolo. Nel 1971 apparve il solo logotìpo mentre nel 1979 la società dispose l’attualizzazione della propria firma modificandone parzialmente il lettering. Nel 1987 la società affidò il rinnovamento del logotìpo aziendale a Sergio Dabovich; con l’obiettivo di adeguarlo alla propria immagine di società internazionale proiettata verso l’acquisizione di leadership di settore, fu composto in tutto maiuscolo ed inserito all’interno di una cornice. Nel 2001 c’è la fusione con l’olandese Van Melle e, pertanto, i due marchi appaiono assieme.